Valutazione

 

Valutazione del percorso formarivo dell'alunno

La valutazione è espressione dell’autonomia professionale propria della funzione docente nella sua dimensione individuale e collegiale nonché dell’autonomia didattica delle istituzioni scolastiche. Ogni alunno ha diritto ad una valutazione trasparente e tempestiva.

La valutazione ha per oggetto il rendimento scolastico complessivo degli allievi, il comportamento e il processo di apprendimento.

Valutazione interna

La valutazione interna è il processo periodico e ciclico con il quale l’Istituto attua un processo continuo di miglioramento. La verifica sistematica di quanto realizzato, il grado di soddisfazione di tutti i componenti la comunità scolastica, l’attenzione alle criticità sono gli elementi fondamentali sui quali fondare la qualità.

Valutazione esterna

La valutazione esterna degli apprendimenti è affidata all’Invalsi che predispone prove comuni per la rilevazione nell’intero territorio nazionale.

Le rilevazioni vengono effettuate nelle classi II e V primaria e nelle classi III secondarie.

Le rilevazioni degli apprendimenti sono effettuate per Italiano e Matematica e si attengono ai Quadri di Riferimento pubblicati dall’Invalsi.

Nelle classi V primaria e III secondaria viene fatto compilare il Questionario dello studente per rilevare il contesto socio-economico-culturale degli alunni, di cui viene tenuto conto al momento della restituzione degli esiti.

Dall’ anno scolastico 2014-15 ha avuto avvio il Sistema Nazionale di Valutazione (da ora denominato SNV) che prevede il coinvolgimento di tutte le scuole pubbliche e private, nell’intero territorio nazionale

Vai all'inizio della pagina